Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

40 anni del Servizio Sanitario in Valle d'Aosta

[I.P.] Un servizio unico sul territorio regionale, con capacità di autofinanziamento, sono caratteristiche importanti che fin dalla sua fondazione rendono particolare il Servizio sanitario regionale.
Con l'evento "40 anni del Servizio Sanitario in Valle d’Aosta", giovedì 24 gennaio nella sala "Maria Ida Viglino" del Palazzo regionale ad Aosta, si è ripercorsa la storia della sanità valdostana, attraverso interventi autorevoli e con la proiezione di filmati di repertorio, in collaborazione con la sede Rai della Valle d'Aosta.
All'incontro hanno partecipato il Presidente della Regione, Antonio Fosson e l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Mauro Baccega, con la partecipazione del già Ministro della Salute, Renato Balduzzi e del Commissario dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, Angelo Pescarmona, oltre ai direttori delle strutture sanitarie dell'Usl della Valle d'Aosta.

«La fotografia della Sanità nella nostra Regione, ci permette di sostenere che si sono raggiunti elevati livelli di qualità - ha spiegato l'assessore alla sanità, salute e politiche sociali, Mauro Baccega - Le indagini di "Customer satisfaction" lo evidenziano con grande chiarezza. Oltre agli ospedali "Parini" e "Beauregard", sono state realizzate un mix di strutture efficienti, ora presenti e operative sul territorio che, con lungimiranza sono state pianificate e realizzate da chi è venuto prima di noi, ricordando che siamo una popolazione di 127 mila anime. Inoltre va sottolineata l’elevata capacità professionale degli operatori, medici, infermieri, tecnici di laboratorio, barellieri, personale amministrativo e i rappresentanti delle Professioni Sanitarie che insieme alla collaborazione dei sindacati di appartenenza, hanno dato efficienza e qualità al Sistema, senza però dimenticare quel prezioso sostegno che viene dato alla salute pubblica dalla rete di solidarietà delle Associazioni di Volontariato che completano con il loro lavoro sul territorio e presso le famiglie, il nostro sistema socio sanitario. Si tratta di un buon sistema, fortemente umanizzato».
«Siamo pronti ad affrontare le nuove criticità - ha sottolineato ancora Baccega - come la carenza dei medici, i tempi delle liste d'attesa, e la necessità di maggiori risorse finanziarie».

timeline

podcast "listening"