I Carabinieri di Aosta hanno seguito, nel 2018, 1.355 delitti: per 328 reati si è scoperto l'autore. Calano i furti in abitazione

comunicato stampa
Il sottotenente Salvatore Lo Cicero, comandante del 'NORM' dei Carabinieri di Aosta

Nel 2018 presso le otto stazioni territoriali dei Carabinieri, ad Aosta, Valpelline, Etroubles, Saint-Pierre, Cogne, Morgex, La Thuile e Courmayeur, e le due sezioni, operativa e radiomobile) che insistono sui 36 Comuni su cui ha competenza la Compagnia Carabinieri di Aosta sono stati denunciati 1.355 delitti a fronte dei 1.333 nello stesso periodo del 2017. Sul totale dei delitti denunciati nel 2018 sono 328 i reati in cui si è scoperto l'autore: sono state tratte in arresto diciotto persone e ne sono state denunciate 285 in stato di libertà.

Sono in diminuzione i reati predatori in generale, 628 nel 2017, 606 nel 2018, e soprattutto i furti in abitazione con una percentuale di circa il dieci per cento: da 169 reati denunciati nel 2017, a 153 nel 2018. I risultati operativi, nel settore, hanno portato all'arresto di tre persone ed alla denuncia di altre 39. Particolare attenzione è stata rivolta anche all'attività di contrasto allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti, con un arresto, 14 denunce e 25 assuntori, di cui quattro minori, segnalati all'autorità prefettizia, soprattutto di droghe del tipo marijuana ed hashish.
 


L'attività preventiva svolta quotidianamente dai reparti dell'Arma dei Carabinieri presenti sul territorio è stata di rilievo, mettendo in campo 5.693 servizi di pattuglia e perlustrazione compresi i servizi di Carabiniere di quartiere, con il controllo di 29.424 persone e 16.320 veicoli. Per il Codice della Strada sono state ritirate 126 patenti, denunciate ventuno persone per guida in stato di ebbrezza, è stata richiesta la decurtazione di 422 punti patente e sono state elevate 1.250 contravvenzioni. Le pattuglie sono intervenute su 94 incidenti di cui tre mortali e 48 con feriti.

Sono state inviate diverse proposte di misure di prevenzione personali, avvisi orali, fogli di via obbligatori e sorveglianza speciale, valido strumento preventivo. Sono state organizzate, di concerto con gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, varie conferenze sulla legalità, bullismo e cyberbullismo, sia con visite di personale dell'Arma presso le strutture scolastiche che visite ed incontri delle classi presso le nostre strutture. Tutti i comandi della Compagnia Carabinieri di Aosta sono impegnati e disponibili per incontri con gli anziani, anche tramite le associazioni interessate a questa fascia debole della popolazione, al fine di prevenire il fenomeno delle truffe che si presenta in maniera sempre più significativa.

In sintesi, l'attività di controllo del territorio ha portato ad una flessione dei reati in generale e sui reati denunciati dai cittadini è aumentata l'attività repressiva dei Carabinieri, volta a individuarne gli autori con dei risultati tangibili. E' importante sottolineare che le segnalazioni dei cittadini, soprattutto al numero di emergenza "112", sono una fonte di notizie che permettono alle Forze di polizia di avere un quadro quanto più realistico dei fenomeni delittuosi e rispondere in modo sempre più efficace anche in episodi del quotidiano, come ad esempio una lite sull'autobus "Morgex - Aosta".